cerca

Storia dell’e-commerce in Italia: il primo fu Camilleri

L’acquisto risale al giugno 1998 e si trattava di un libro della celebre serie relativa al commissario Montalbano

In un rapporto pubblicato oggi dal quotidiano Economy, si ripercorre la storia delle vendite online in Italia.

Il primo acquisto risale al 3 giugno 1998 e la transazione avvenne su IBS, una delle più note librerie italiane che tuttora vende libri online.

L’articolo messo nel carrello era un libro di Andrea Camilleri intitolato Un mese con Montalbano.

Eravamo ai primordi degli e-commerce in Italia, anche perché la gente non si fidava molto di acquistare con carta di credito. Peraltro, l’unica banca abilitata a questo genere di servizio, a quel tempo, era la biellese Banca Sella.

Da allora gli e-commerce in Italia subirono un periodo di stallo (crescita breve) fino al 2010, quando si verificò la prima esplosione degli acquisti su Internet, soprattutto grazie alla maggiore sicurezza nelle transazioni.

Anche per quanto riguarda il Natale (mentre stiamo scrivendo siamo alla vigilia) l’entità numerica di chi acquista regali online è cresciuta gradualmente.

Nel 2005 fu solo il 3% dei consumatori ad acquistare dagli e-commerce. Poi si è saliti 3,5 milioni di persone nel 2011, a 9 milioni di acquirenti nel 2015, fino ad arrivare agli attuali 39 milioni.

La novità di quest’anno è stata il numero degli acquisti di gift card, audio libri e buoni prepagati.

Per ulteriori approfondimenti sul tema trattato o per qualsiasi altra richiesta sul mondo e-commerce, è possibile contattare la nostra redazione.

Per ulteriori informazioni su quanto esposto o su altre problematiche relative agli e-commerce contatta la nostra redazione. Ti risponderemo nell'arco di poche ore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.