cerca

Pagamenti e-commerce: una interessante indagine bancaria

Secondo la banca svedese Klarna, che plaude alla crescita italiana, i pagamenti a rate sugli acquisti online favorirebbero scontrini medi più alti e maggiori vendite

Klarna è una banca svedese fondata nel 2005 a Stoccolma, che si pone l’obiettivo di semplificare le transazioni verso gli e-commerce.

Una recente indagine di Klarna sul mercato online italiano esprime lusinghieri apprezzamenti relativi alla crescita degli e-commerce italiani. Secondo Klarna nel 2021 l’Italia ha superato ogni logica previsione di crescita, ipotizzabile prima del periodo pandemico.

Sotto questo profilo, in termini di percentuale, il nostro Paese si pone davanti ad ogni altro stato europeo e perfino agli stessi Stati Uniti.

Tuttavia, sebbene nove su dieci cybernauti italiani abbiano dichiarato di avere comprato almeno una volta su Internet nel 2021, Klarna sostiene che gli e-commerce nostrani potrebbero sviluppare fatturati molto più consistenti se adeguassero i propri negozi online alle esigenze espresse dal mercato.

Infatti, chi compra sul web in Italia rivela importanti freni all’acquisto di fronte alle incertezze sui resi e alla lentezza sui rimborsi, oltre che alla scarsa propensione delle imprese di ricorrere ai sistemi bancari già esistenti per i pagamenti rateizzati.

Sotto questo profilo sono diverse le soluzioni bancarie già in essere, dalla stessa Klarna a Scalapay, che favoriscono carrelli medi di importi sempre più alti grazie ad un frazionamento dei pagamenti, peraltro senza interessi a carico di chi acquista.

Per ulteriori informazioni su quanto esposto o su altre problematiche relative agli e-commerce contatta la nostra redazione. Ti risponderemo nell'arco di poche ore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.