cerca

Cambia tono al marketing: così alzi il livello della tua presenza online

Ogni sito Internet, campagna pubblicitaria, comunicazione su ADS o sui social ha un suo modo di “parlare” al pubblico di riferimento. Ma per colpire è diventato necessario cambiare “voce”

Henry Ford, fondatore della Ford Motor Company, lanciò uno slogan divenuto famoso in tutto il mondo. Affermò per primo che “la pubblicità è l’anima del commercio”. Niente di più vero. Ogni attività imprenditoriale è oggi impegnata a far parlare di sé. Il ruolo del marketer è diventato sempre più strategico nella vita di ogni impresa per la creazione di testi e di immagini pubblicitarie. Ma purtroppo non sempre sono rilevanti. Esiste, invece, un marketing che rende molto più di ogni altra forma di pubblicità. È quello di secondo livello, che colpisce con maggiore efficacia l’obiettivo verso cui è diretto. Così, in un divertente gioco, evoluzionecommerce lo ha utilizzato per trasformare alcune pubblicità famose, caricandole di maggiore effetto. Una dimostrazione di come chiunque possa differenziarsi con messaggi più penetrativi, emozionali e coinvolgenti, anche per le proprie campagne su Internet. Ecco alcuni esempi.

Il metodo

Prima di iniziare, vale la pena descrivere il metodo che abbiamo utilizzato per passare ad un marketing di livello superiore.

Abbiamo trascritto i testi delle pubblicità attualmente presenti su vari media, sia televisivi che cartacei e, pur mantenendone i contenuti di base, li abbiamo trasformati in messaggi diretti ad ottenere risposte più immediate da parte della clientela.

E come se, pur dicendo le stesse cose, avessimo cambiato tono alla loro “voce”.

Questa visione di marketing può essere adattata sia per una comunicazione statica sul sito web, sia per la realizzazione di filmati su YouTube, sia per Google e per i social.

Inoltre, prima della trasformazione, abbiamo anche identificato i motivi per cui sarebbero utili le modifiche apportate. Così, chi legge potrà comprendere più facilmente i difetti rilevati e le relative migliorie.

Cominciamo! Prima troverai il testo originale, poi quello modificato in un livello di secondo grado. Una trasformazione che potresti applicare anche alla tua presenza online, qualsiasi essa sia.

Colussi, autentici come te

Questo il testo originale della pubblicità attualmente presente sui media.

  • Siamo così buoni che ti facciamo compagnia tutte le mattine. E nonostante tutto, scopri la bontà Colussi, biscotti più raffinati nelle farine, molto italiani nelle tradizioni. Autentici, come te.

In questa pubblicità si tende a imporre il biscotto Colussi come elemento insostituibile nella colazione del mattino. Ma l’unica motivazione offerta è che si tratta di biscotti buoni. Una motivazione piuttosto banale. Così come è del tutto irrilevante l’affiancamento dell’autenticità del prodotto con quella del soggetto consumatore che, peraltro, non viene emotivamente coinvolto.

Ed ecco, invece, uno spot realizzato con lo stile di un marketing, più pungente e accattivante.

  • Sai cosa vuol dire essere buoni? Vuol dire farti compagnia tutte le mattine. Ma noi lo siamo ancora di più. Siamo la bontà dei biscotti Colussi. Siamo la tradizione delle famiglie italiane racchiusa in un dolce morso! Immagina: sveglia, caffè, e… ops, mancano i biscotti Colussi! È come se fosse una festa senza musica! Biscotti Colussi sono la magia che dà allegria alla tua colazione. Autentici, proprio come te!

Scaldasonno Imetec, vivi il piacere del calore

Questo il testo dello spot in onda e presente sui vari media.

  • Addio lenzuola fredde. C’è lo scaldasonno, il piacere di entrare in un letto caldo. Col software adatto che crea e mantiene il caldo scelto. Scaldasonno Imetec, vivi il piacere del calore.

Certo, a tutti piace entrare in un letto caldo nelle rigide giornate d’inverno. Ma a pochi piace pensare che anche tra le coperte ci sia l’azione informatica di un software. Pensiamo che le stesse cose possano essere dette con un maggiore coinvolgimento emotivo delle persone, inquadrandole in un aspetto più casalingo.

Creiamo quindi un nuovo spot con uno stile di marketing di secondo livello.

  • Addio lenzuola fredde, benvenuto scaldasonno! Entra in un abbraccio caldo, proprio come tornare a casa dopo una giornata fredda d’inverno! Mentre fuori nevica, regola e mantieni il tepore che desideri. Regalati ogni notte un bonus di calore. Scaldasonno Imetec. Fatti avvolgere dal piacere di una tiepida coccola d’amore.

Zerinol Flu, contro i “rigori” di stagione

Ecco il testo originariamente scelto per la campagna pubblicitaria. Parla il portiere di una squadra di calcio.

  • Ciao Mister, oggi ho preso tre gol dall’influenza. Ma adesso posso pararli con Zerinol Flu. Zerinol Flu agisce velocemente contro febbre, raffreddori e congestioni nasali. Contiene vitamina C. Così puoi affrontare i “rigori” di stagione. Linea Zerinol, e puoi ritornare in gioco.

L’idea dello scontro tra difensore (il portiere) ed attaccante (l’influenza) è originale, ma è solo introduttivo. Poi la pubblicità si perde nella descrizione del prodotto, abbandonando ogni effetto emotivo sul suo utilizzatore.

Vediamo di rendere un po’ più accattivante questo spot, grazie al tipo di marketing che stiamo utilizzando.

  • Ciao Mister, oggi ho preso tre gol dall’influenza: febbre, raffreddore, mal di testa. Mica bello per un portiere. Mai più una sconfitta del genere, mister. Ho preso Zerinol Flu e sono pronto a parare tutti questi tiri! Contiene anche vitamina C, un vero rinforzo contro gli “attacchi” di stagione! Linea Zerinol, è il tuo coach personale per vincere la tua partita contro l’influenza! Corri in farmacia e torna in campo più forte di prima.

Dixan, pulito profondo

Ecco il nuovo slogan, di carattere tradizionale, scelto dalla nota marca di detersivo per lavatrice.

  • Macchie difficili e cattivi odori nella lavatrice? Prova il nuovo Dixan pulito profondo. La sua unica formula garantisce pulizia profonda per il bucato e la rimozione per dieci volte superiore dei cattivi odori per una freschezza igienica della lavatrice. Scegli il nuovo Dixan.

Nell’introduzione a questo spot ho voluto sottolineare il carattere tradizionale di questa pubblicità: Dixan è un detersivo e “lava che meglio non si può”. O giù di lì. È una pubblicità che ci siamo sorbiti per anni tra un fustino e l’altro.

Proviamo, dunque, a rendere questo annuncio un po’ meno banale, grazie all’intervento di un marketing di livello superiore.

  • Ehi, macchie e odori, questa volta non avrete la meglio su di me! Ho una famiglia da difendere, io. Ho comprato il nuovo Dixan Pulito Profondo. Una bella scrollata ai miei guai in lavatrice. La sua nuova formula è un’arma letale contro lo sporco ed un vento di freschezza sul mio bucato. Solo profumo d’igiene in casa mia! Nuovo Dixan Pulito Profondo, ordinalo adesso anche tu.

Carrefour, il meglio per me

Questa la pubblicità attualmente online.

  • Il meglio per me è il parmigiano DOP di montagna. Il meglio per me sono le uova bio 100% italiane. Il meglio per me è fare la spesa online per risparmiare tempo. Ognuno ha il suo meglio, ma da Carrefour la convenienza è per tutti. Trovi il risparmio di qualità su oltre 500 prodotti, presso i negozi Carrefour. Prezzi bassi sempre. Carrefour, il meglio per me!

Lo spot tende a identificare il pubblico di riferimento nei desideri del protagonista. Non lo immerge nella differente realtà delle sue scelte e, per farlo, salta a piè pari da ciò che è meglio per la singola persona alla convenienza che è per tutti. Sostanzialmente Carrefour non sembra differenziarsi da qualsiasi altro tipo di supermarket.

Ecco una possibile trasformazione del messaggio grazie a un marketing, che vuole giocare più sull’emozione di un acquisto a prezzi bassi e ad un’alta qualità del prodotto.

  • Ehi, tu, pretendi il meglio? Io adoro il parmigiano DOP di montagna e le uova bio italiane. Una bomba! Mi aspettano da Carrefour. E la mia vera specialità? Fare la spesa online per risparmiare tempo. Ma qui c’è il colpo di scena: da Carrefour la convenienza è per sempre una festa! È per tutti, senza inviti! Risparmi su oltre 500 prodotti! Non i soliti risparmi temporanei, no! Sono prezzi bassi sempre! Carrefour, è il meglio per me, per te, per il vicino di casa, persino per il gatto! Non perderti la festa. Carrefour è gioia pura! Eddai … goditela adesso.

Elvive antiforfora, due volte più a lungo

E concludiamo il nostro gioco tra le pubblicità tradizionali e quelle rivisitate, con un problema che affligge gran parte delle persone: la forfora.

Questo lo spot di Elvive, dell’Oréal Paris.

  • La forfora è un problema prima di tutto del cuoio capelluto. Rivoluzione: Elvive antiforfora dell’Oréal Paris. Elimina il 100% della forfora. E fa oltre. Con Equaderm calma e rivitalizza il cuoio capelluto. Elvive elimina la forfora due volte più rapidamente. Due volte più a lungo. 100% antiforfora, 100% sicuro. Nuovo Elvive antiforfora dell’Oréal Paris.

Si tratta dello spot più tradizionale che ci sia. Per questo l’ho tenuto per ultimo. La tecnica, che davvero sconsigliamo a tutti, è quella di parlare del prodotto e non di chi sente la necessità di acquistarlo.

Ribaltiamo, dunque, questo spot dal suo carattere prodotto-centrico in una informazione cliente-centrica. E vi applichiamo le tecniche del marketing di secondo livello. Ecco cosa ne esce.

  • Sei in compagnia, magari in un momento importante o durante una conversazione di lavoro. Accidenti, sul colletto della tua giacca e sulle spalle c’è un mucchio di forfora. Che figura! Panico! Vuoi trovarti in questa situazione o vuoi essere inappuntabile grazie a Elvive antiforfora dell’Oréal Paris? Con Elvive, la forfora diventa solo un lontano ricordo. Liberati di quel fastidio grazie a Elvive. Sentiti sicuro, due volte più a lungo, e libero in mezzo alla gente, senza preoccupazioni o imbarazzi! Con Elvive dì basta, subito, a quei fastidiosi fiocchi bianchi! E sbalordisci chi ti sta vicino. Adesso!

Un’ultima riflessione

Ecco, abbiamo voluto giocare un po’, rimescolando le carte dell’advertising. Giocare sì, ma con un obiettivo molto serio: quello di aumentare le vendite di un prodotto o di accrescere il prestigio di un brand.

È ciò che viene fatto abitualmente anche su Internet.

Nella comunicazione, ormai, si devono applicare tecniche di marketing di livello superiore, sia per essere fortemente competitivi, grazie agli annunci su ADS, o per una presenza più accattivante sui social.

Il mondo della comunicazione è in continua trasformazione. È necessario adeguare le strategie e le tecniche per colpire più velocemente ed efficacemente il pubblico di riferimento.

Molte aziende già lo fanno. Eccone un breve elenco esemplificativo.

  • Clearblu, “risultati chiari”:
    si mette nei panni di chi effettua il test di gravidanza e ne descrive le azioni;
  • Ciobar “we are“:
    esprime le atmosfere emotive di chi lo usa e la gioia che ne deriva;
  • Intimissimi, “la lingerie”:
    mostra l’eleganza e il piacere di indossare capi sofisticati, creati da una diva di Hollywood;
  • Gran Pavesi, “come fai a dire di no”:
    non parla del prodotto, ma mostra quanto sia desiderato da persone comuni;
  • Tassoni, “il lusso di osare”:
    punta su un ambiente surreale, dove tutto è diverso, quasi inarrivabile ma possibile.

Ovviamente ci sono molti più spot di valore che potrei citare, ma ognuno di quelli che ho appena elencato hanno un denominatore comune: non parlano del prodotto, ma rivelano emozioni. Cioè entrano nel vivo dell’attenzione che vogliono destare sul pubblico di riferimento.

Che si tratti di televisione, di cinema, di giornali o di Internet, la nuova logica comunicativa realmente efficace ha necessità di essere supportata da un marketing di nuovo livello.

Ogni impresa o attività commerciale ne ha necessità per quanto pubblica sul sito Internet, su un ecommerce, per una scheda prodotto, per le campagne online, per un articolo del blog o per la realizzazione di una landing. È una svolta ormai improrogabile.


Leggi gli altri editoriali di evoluzionecommerce
Leggi le nostre news quotidiane

Questo post è un’esclusiva di evoluzionecommerce, il team che affianca gli imprenditori di tutta Italia nelle vendite online e nella valorizzazione della propria presenza su Internet. Chiedi per maggiori informazioniO inserisci qui sotto una tua opinione su quanto hai appena letto.

"Quanti tuoi clienti comprano online?"

Questa la domanda a cui molte aziende devono dare risposta.

Scopri di più sul "Focus del mese"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *