cerca

E-commerce come funziona: dove s’informa e come decide il cliente

Per ottenere successo online è necessario conoscere alla perfezione dove intercettare la potenziale clientela e quali sono i suoi processi decisionali

Come avevo anticipato nella “pillola” di ieri, oggi chiudiamo il cerchio delle considerazioni su come funziona un ecommerce dal punto di vista dello studio della clientela.

Domani cominceremo, invece, a parlare delle tecnologie relative agli ecommerce.

Dunque, c’è un ultimo doppio tassello da aggiungere alla conoscenza della clientela di un’azienda che vuole avere successo online: quello degli strumenti che il cliente usa per informarsi online e quello dei suoi processi decisionali.

Sul primo punto ricordiamo sempre che un sito o un ecommerce, che non abbia visibilità, difficilmente potrà conquistare l’attenzione di nuovi clienti potenziali. Dunque il marketing è necessario per farsi conoscere. Vedremo nei prossimi giorni quando e come è consigliabile avviare campagne di marketing.

Tuttavia, al momento stiamo ultimando lo studio del tuo cliente, quindi dobbiamo sapere con precisione dove incrociarlo e in quale momento delle sue attività lo stiamo contattando.

Appare evidente che se intercettiamo un cliente su Google la sua attenzione verso di te è ad un ottimo livello. Se invece lo intercettiamo sui social, probabilmente in quel momento i suoi pensieri stanno vagando verso altre mete. Se, infine, gli inviamo delle email in lista, probabilmente già ti conosce e ti apprezza.

Dove si trovano dunque i tuoi clienti? Quali strumenti usano per assumere informazioni sul web? Come dobbiamo diversificare la nostra comunicazione in un caso o nell’altro?

Ti assicuro che le casistiche sono innumerevoli. Dobbiamo analizzarle tutte e scegliere quelle più conformi alla tipologia della tua clientela e ai suoi metodi di apprendimento.

Il secondo tassello, invece, è quello del potere decisionale del tuo cliente, ma anche della sua capacità caratteriali di prendere decisioni.

Nella pratica, se tu parli ad un manager di azienda che, poi, deve riferire a un titolare o a un consiglio di amministrazione, non puoi usare le stesse parole e gli stessi toni come se parlassi direttamente al titolare stesso.

Così, anche, se parli a persone tendenzialmente indecise, dovrai studiare un percorso di convincimento diverso che non se tu parlassi a persone piuttosto determinate.

La valutazione del percorso decisionale della tua clientela e la scelta degli strumenti con cui comunicare sposta di gran lunga un’azione di marketing di successo, da un investimento di scarso ritorno nella comunicazione.

Ovviamente, come sempre ti consiglio di fare, tutte le considerazioni di carattere analitico in relazione alla tua clientela, vanno costruite su dati certi che fortunatamente Internet è in grado di fornirci con una certa precisione.

Come detto, domani inizieremo ad esaminare il funzionamento degli ecommerce dal punto di vista della tecnologia.

Se vuoi anche tu approfondire lo studio della tua clientela online
per tradurlo in azioni di successo,
contatta adesso evoluzionecommerce.
Ne parleremo senza alcun impegno da parte tua.

Continua con evoluzionecommerce in questo affascinante micro-percorso di come funziona un ecommerce di successo. (Fonte evoluzionecommerce)


  • Accelera adesso il tuo processo di conoscenza nel mondo degli ecommerce.
  • Conosci adesso con quali procedure puoi formulare un corretto identikit del tuo cliente online.
  • Scrivi a evoluzionecommerce per richiedere una call personalizzata, che per te sarà gratuita.

Leggi anche gli editoriali di evoluzionecommerce

"Quanti tuoi clienti comprano online?"

Questa la domanda a cui molte aziende devono dare risposta.

Scopri di più sul "Focus del mese"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *