cerca

Stop alle consegne Amazon per il black friday

In sciopero i 16.000 corrieri che chiedono migliori condizioni di lavoro e il rinnovo del contratto

I corrieri che fanno parte di Assoespressi hanno dichiarato un giorno di sciopero per venerdì 26 novembre, data in cui cade il black friday.

Si tratta di oltre 16.000 dipendenti che a bordo di furgoncini e scooter, ogni giorno, consegnano circa 180 spedizioni cadauno, con un intervallo di soli tre minuti tra una consegna e l’altra.

La protesta riguarda il rinnovo del contratto di lavoro e il miglioramento delle condizioni con le quali questi lavoratori sono obbligati a svolgere il loro mestiere.

Difatti, Amazon li costringe a turni estenuanti dettando percorsi e tempi, persino per risparmiare sui carburanti. Spesso non è neppure possibile fare una pausa per il pranzo o per la cena.

Lo sciopero, dunque, va a vantaggio di quegli e-commerce indipendenti che non sono legati in alcun modo al colosso americano.

Un motivo in più (grazie ad adeguate operazioni di marketing) perché nel giorno dell’anno di maggiori vendite siano loro a fare la parte del leone.

Peraltro, chi acquista online sta manifestando sempre di più la propria sensibilità verso la sostenibilità dei prodotti e il rispetto per chi lavora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *